whatsapp

Nell’era del digitale è difficile non far trapelare nuove informazioni, soprattutto se queste sono molto attese da un pubblico attento. È il caso di WabetaInfo e del suo creatore, che ha potuto intrattenere una chiacchierata nientedimeno che con il CEO di WhatsApp Will Cathcart e il nostro caro Mark Zuckerberg che di certo non ha bisogno di presentazioni. In questa chiacchierata, Will e Mark hanno anticipato nuove funzionalità tra le più attese per il popolare servizio di messaggistica istantanea, ma andiamo con ordine.

Le origini di WebetaInfo

Altri non è che uno spazio virtuale in cui appassionati, esperti del settore e addetti ai lavori si riuniscono per parlare delle novità attese per l’App di messaggistica instantanea più usata al mondo, ma non solo. Si tratta soprattutto di riunire quella schiera di “adepti” realmente interessata alle sorti della propria App. Creato 5 anni fa, il sito web ha raggiunto rapidamente un successo quasi insperato, arrivando ai due grandi nomi protagonisti di questa notizia.

Le novità per WhatsApp

Come si può leggere sul sito sopra menzionato, una delle prime novità riguarderà i Messaggi Effimeri. Questi (messaggi che si autocancellano dopo poco) sono normalmente applicabili a una chat. Ecco, la novità sta nel fatto che (secondo Mark) arriverà presto la possibilità di poter impostare tutte le conversazioni con i Messaggi effimeri, così da non correre il rischio di dimenticare di attivarla per alcune chat. Sarà altresì possibile decidere che un foto o un video inviato possa essere visionabile una volta sola, prima di autocancellarsi per sempre.

Ma la novità più ghiotta è sicuramente quella riguardante l’utilizzo dell’App su più dispositivi. Ad oggi, bisogna collegarsi obbligatoriamente a servizi quali “WhatsApp Web” che, benché funzionali, sono poco comodi considerando che il cellulare deve costantemente rimanere acceso e connesso alla rete per consentire lo scambio di messaggi. Ebbene, lo stesso Mark ha confermato che presto sarà possibile registrare fino a quattro dispositivi diversi con un singolo account permettendo, di fatto, lo scambio di messaggi anche a telefono spento.

In concomitanza con questa notizia, è stato altresì confermato il supporto nativo per iPad, che potrà essere introdotto proprio grazie alla funzionalità di multi-device. Il tutto arriverà in non più di due mesi in versione beta, e quindi molto presto anche per i normali utenti. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here