taxi

Presto una città europea sarà la prima ad ospitare taxi dalla guida autonoma. In contemporanea con Tel Aviv, in Israele, Monaco di Baviera è pronta ad ospitare le auto con tecnologia messa appunto da Intel. 

È tutto vero

Nonostante la guida autonoma sia una tecnologia su cui si fa ricerca da anni, per molti resta ancora pura fantascienza più che una vicina realtà. E dire che molte applicazioni collegate alla guida autonoma sono oggi presenti in molte delle auto che guidiamo ogni giorno. Per questo non dovrebbe stupire che proprio a Monaco di Baviera ospiterà per prima i taxi dalla guida autonoma. Realizzati da Mobileye, sussidiaria di Intel, arriveranno in città a marchio Moovit. 

Ma come funziona?

Ad oggi la guida autonoma è classificabile secondo vari livelli. Quelli prodotti da Intel sono progettati per i livelli 4 (con essere umano posizionato a lato conducente per le emergenze) e livello 5 (senza necessità di esseri umani a lato conducente). Per i primi tempi, comunque, si è stabilito che anche per le vetture di livello 5 sarà presente un autista. Monaco è stata scelta non solo perché già autorizzata alla circolazione di veicoli autonomi di livello 4, ma anche perché è largamente considerata come una delle capitali dell’auto. Non a caso, infatti, a Monaco trovano posto le sedi della BMW e, poco distante, quella di Audi. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here