Lo ha detto la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina durante un intervento radiofonico a Radio 24.

“Il plexiglass in classe? È una bufala e lo è stata sempre, fin dal primo momento. Le linee guida non ne parlano da nessuna parte”.

Nel corso della chiacchierata, a proposito del rientro annunciato in classe per il prossimo 14 settembre, la ministra ha parlato del budget a disposizione del ministero dal prossimo autunno.

“Quando sono arrivata al ministero ho chiesto di poter vedere i conti e i soldi non spesi. Mi è stato detto che ero il primo ministro a fare questa domanda, nessun altro l’aveva fatta. C’erano 800 milioni di euro del programma operativo nazionale – P.O.N. – del ministero dell’Istruzione non spesi e ora li stiamo spendendo. Quindi quel miliardo che si cercava c’era già ma nessuno lo aveva visto. Quindi per settembre abbiamo 2,5 miliardi, perché 1,5 lo avevamo messo nel decreto Rilancio e adesso abbiamo un miliardo in più”.

Sulla destinazione degli stanziamenti

La ministra passa dunque in rassegna gli ambiti di impiego delle risorse: “Acquisto di nuovi arredi, con banchi singoli e moderni per recuperare spazio perché noi al momento, sulla base delle indicazioni del Comitato tecnico-scientifico, dobbiamo mantenere il metro di distanza”.

Più insegnanti per classi meno numerose

Si pensa poi a riprendere ex edifici scolastici dismessi, alle nuove modalità di interazione degli studenti ed al nuovo corpo docente più numeroso che sarà occupato con gruppi in numero più piccoli da formare.

Foto di Feliphe Schiarolli; Fonte unsplash.com

LEGGI ANCHE:

Necessità di atenei con linguaggi ibridi: talk tra Iervolino e Manfredi

Forum Rilancio, il presidente UniPegaso Iervolino: puntare su giovani e formazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here