Samantha Cristoforetti
© foto Lapresse

TikTok è una delle applicazioni social più usate dai giovani e dai giovanissimi. I suoi utenti, come si sa, possono usarla per creare brevissimi videoclip musicali, in cui si scatenano in coreografie e prestazioni canore improvvisate. A poche ore dalla sua nuova partenza per lo spazio profondo, Samantha Cristoforetti ha scelto proprio questa piattaforma per raccontarsi.

L’applicazione social TikTok è spesso criticata per i suoi contenuti ritenuti a volte “demenziali”, e dunque per il presunto “furto di tempo” che la piattaforma perpetrerebbe ai danni dei ragazzi e dei bambini, portati, secondo quest’interpretazione, a diventarne “dipendenti”. In realtà la lettura può essere anche diversa. Al netto del pericolo di “narcisismo” che ogni social network porta con sé (perché non anche Facebook o Twitter?), lo spazio di TikTok può rivelarsi un’opportunità per svelare il proprio talento artistico, la propria competenza nelle arti del corpo o nel canto… In fin dei conti la propria fantasia e creatività coreografica! È con soddisfazione che apprendiamo, dunque, che l’astronauta Samantha Cristoforetti abbia scelto proprio TikTok per raccontare l’astronomia “in concreto”. Cioè, insomma, per fare cultura.

La missione di Samantha Cristoforetti

AstroSamantha, come era chiamata la Cristoforetti ai tempi della sua prima missione spaziale, quando era spesso in collegamento con Rai3, sarà di nuovo in orbita per cinque mesi. Il suo equipaggio partirà dal Kennedy Space Center, in Florida, e si dirigerà sulla Stazione Spaziale Internazionale. Lì, a bordo della navicella chiamata Freedom, sarà impegnata in una serie di importanti esperimenti scientifici. Tra questi ce n’è uno particolare, “sponsorizzato” da centri di ricerca italiani. Si tratta della verifica del “comportamento” dell’olio di oliva in condizioni di microgravità.

TikTok, “nuovo arrivo” nello spazio

Le narrazioni via social dell’Esa (Agenzia Spaziale Europea) erano state effettuate, finora, sempre attraverso Twitter. Da questa piattaforma erano giunti racconti, fotografie straordinarie, impressioni ed emozioni degli equipaggi in orbita. Al classico “tweet”, stavolta, Samantha Cristoforetti ha preferito lo “spazio” di TikTok, il social dei giovanissimi. L’astronauta ha già pubblicato due video: la presentazione del progetto (tutto in massimo 180 secondi!) e uno in cui fa fare conoscenza ai followers con i suoi compagni di viaggio. Adesso, almeno, nessuno potrà più dire che i contenuti di TikTok “non siano all’altezza”! È grazie all’apertura mentale di persone come Samantha, d’altronde, che ogni strumento comunicativo può liberare, pian piano, il proprio potenziale latente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here