Commissione

Oggi, la Commissione ha rilasciato il rapporto 2024 sui risultati in ambito scientifico, di ricerca e innovazione. Nell’ultimo ventennio, gli investimenti dell’UE in questi settori sono cresciuti, migliorando soprattutto la competitività nelle tecnologie verdi e la qualità complessiva della ricerca nell’Unione.

Iliana Ivanova, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha affermato: “Questa edizione del rapporto su scienza, ricerca e innovazione mostra che in Europa dobbiamo intensificare gli sforzi per raggiungere l’obiettivo di destinare il 3% del PIL a ricerca e sviluppo e per offrire soluzioni innovative alle sfide attuali. Potenziare le capacità scientifiche e tecnologiche dell’Europa, così come l’azione coordinata a livello europeo, nazionale e regionale, è essenziale per la resilienza e la competitività a breve e lungo termine.”

Il rapporto sottolinea inoltre le tre principali sfide che l’UE deve affrontare in termini di ricerca e innovazione: il sottoutilizzo degli ecosistemi di R&I, il divario in R&I tra i diversi Stati membri e il gap tecnologico rispetto ad altre aree del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here