Ps5

Playstation 5, la console di nuova generazione di casa Sony, ha registrato ad oggi circa 7,8milioni di esemplari venduti. La domanda non sembra volersi arrestare, e le poche console disponibili vengono vendute entro pochi secondi sui vari siti di e-commerce. Ma allora perché Sony non produce più console? Puro marketing o c’è realmente un problema di produzione?

Scarsità di PS5: un problema più ampio

In realtà, ciò che sta accadendo con Playstation 5 è osservabile su praticamente ogni comparto di vendita dedicato alla tecnologia. Non solo console, quindi, ma anche auto, computer portatili e simili. A dicembre 2020 era difficile trovare anche l’ultimo modello di Macbook Air nei negozi, con le prenotazioni non hanno fatto altro che aumentare. Se per alcuni comparti della tecnologia la situazione sembra “sanata”, per altri (come nel caso delle console) il problema rimane.

Il motivo principale che pesa sulla pecunia di PS5 è da rimandare alla scarsità dei componenti disponibili per la loro costruzione. Manca soprattutto un semiconduttore necessario per la realizzazione.

A pesare maggiormente sulla scarsità dei componenti è ovviamente la situazione pandemica in atto. I ritmi di lavoro si sono rallentati in quasi tutte le filiere addette alla produzione (tecnologica e non). Tornare ai ritmi di un tempo è al momento impensabile. L’unica speranza è un graduale ritorno alla normalità, con conseguente arresto dell’”effetto covid”.

E se il problema fosse ancora più ampio?

Guardando la situazione da un punto di vista critico, sembra certamente plausibile che la mancanza dei componenti necessari sia da imputare al covid e alle restrizioni attuate per arginare la pandemia. Ma è solo questo? Sul nostro portale abbiamo spesso affrontato il problema delle tecnologie rinnovabili e della sempre crescente scarsità di risorse del nostro pianeta. È molto probabile, quindi, che insieme alle problematiche legate al covid ci sia anche un altro problema di fondo: la mancanza di materie prime nel settore dell’alta tecnologia.

Ciò dovrebbe far suonare un campanello d’allarme in ogni angolo della filiera: la domanda cresce, e probabilmente continuerà a crescere (non solo per le console), ma le risorse impiegate possono realmente bastare a soddisfarla?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here