Netflix

La notizia arriva direttamente dagli USA e riguarda una nuova e curiosa funzione denominata “Netflix N-Plus”. Non si sa ancora molto al riguardo, ma la sua implementazione nella nota piattaforma streaming sembra confermata da un sondaggio proposto agli utenti degli Stati Uniti dedicata proprio alla nuova funzione (o possibile nuova sezione).

Netflix N-Plus: cos’è e come funziona

Da ciò che si può evincere dal sondaggio, N-Plus sarà composta da ricchi contenuti aggiuntivi dedicati alle produzioni Netflix. Definita come “un futuro spazio online dove pui imparare di più sugli spettacoli Netflix”, è molto probabile che conterrà materiale aggiuntivo sulla produzione filmica e televisiva della piattaforma. Il pensiero va subito a dietro le quinte, bloopers e tutte quelle cose che gli amanti del genere amano ritrovare nei classici cofanetti speciali normalmente in vendita nei negozi. Ma non si escludono altri formati.

È infatti avvalorata la tesi secondo cui N-Plus potrebbe contenere anche contenuti audio podcast, negli ultimi anni tornati in voga su molte piattaforme.

La svolta social

Una domanda del sondaggio fa presagire la svolta social di Netflix. Ovvero “se gli spettatori non sono membri, pososno solo vedere un trailer per lo show”. Gli utenti, infatti, potrebbero creare e condividere delle playlist personalizzate sui propri contenuti preferiti. Una pubblicità indiretta e molto proficua che coinvolgerà la rinnovata community che Netflix andrebbe a creare e nutrire con questi nuovi contenuti.

In fondo, di recensioni il web abbonda, e i trailer su piattaforme come YouTube raggiungo già una fetta ragguardevole di utenti. Ma immaginiamo uno scenario in cui sui nostri feed (come Facebook o Instagram) potrebbero comparire contenuti consigliati direttamente dai nostri contatti. Della serie “vediamo oggi il nostro amico cosa sta guardando”, per farci magari ispirare.

Tornando a N-Plus, e integrandolo con questa funzione social, si fa ancora più plausibile l’implementazione del formato audio per la condivisione. Ciò potrebbe riguardare, ad esempio, playlist con le nostre soundtrack preferite tratte dalle produzioni Netflix. O ancora recensioni podcast per invogliare i nostri contatti alla visione (o all’ascolto). Da non sottovalutare anche la potenzialità dei feedback generati automaticamente dagli utenti in maniera più ricca, al di là del like (o del dislike) già possibile ogni qual volta si visiona qualcosa sulla piattaforma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here