È il più grande Gruppo di Education in Italia, con gli atenei digitali Pegaso, Mercatorum e San Raffaele di Roma e si è riunito per il suo primo Advisory Board, sotto la presidenza di Luciano Violante.

Il tema al centro del primo Advisory Board di Multiversity, il più grande Gruppo in Italia nel settore dell’Education, che si è riunito con la presidenza di Luciano Violante, ha l’intento di rafforzare il connubio tra formazione e innovazione per implementare un modello educativo accessibile e per favorire la transizione digitale del Paese.

Il Board, composto da accademici e personalità istituzionali tra le più autorevoli del Paese, è rappresentato da: Pierluigi Ciocca, economista, accademico dei Lincei; Marta Dassù, ex vice ministro degli Affari Esteri, senior director Europe di Aspen e direttrice di Aspenia; Gianni De Gennaro, presidente Centro Studi Americani; Lucia Lucchini, esperta in protezione dati ed etica del digitale (Londra); Monica Maggioni, responsabile Direzione editoriale per l’Offerta Informativa in Rai; Alessandro Pajno, presidente emerito del Consiglio di Stato; Corrado Petrocelli, magnifico rettore Università di San Marino; Giovanni Salvi, già procuratore generale presso la Corte di Cassazione; Stefano Scarpetta, direttore per l’Occupazione, il Lavoro e gli Affari Sociali dell’Ocse (Parigi); Ersilia Vaudo, Astrofisica Esa (Parigi).

Multiversity è pioniere nel settore della Digital Education con tre Università Digitali leader, Pegaso, Mercatorum e San Raffaele Roma, che contano 72 percorsi di laurea, oltre 300 Master e più di 200 mila studenti. Fanno parte del Gruppo anche l’ente di certificazione Certipass, la coding factory Aulab e la società in partnership con il Gruppo 24 Ore, “Sole 24 Ore Formazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here