Non è immune alle conseguenze  del Coronavirus sull’economia il mercato dell’hitech, con le vendite di personal computer, tablet e smartphone che nel 2020 si attesteranno a 1,9 miliardi di pezzi, con una contrazione rispetto al precedente anno stimata intorno al 13,7 percento.

A lanciare l’allarme sono stati i professionisti di Gartner, società leader mondiale nella consulenza tecnologica.

Con una nota, i ricercatori specificano che “Le vendite a livello mondiale di smartphone hanno subito una flessione del 20,2 percento soltanto nel primo quadrimestre del 2020”. Tra i fattori principali “l’incertezza economica determinata dalla pandemia di Covid-19 ha portato ad un crollo della domanda dal momento che i consumatori hanno smesso di spendere in prodotti non essenziali”.

Le differenze tra i colossi

Secondo l’analisi di Gartner, tra i grandi venditori – Samsung, Huawei, Mela, Oppo e Xiaomi – in questo primo trimestre il mercato sarebbe risultato favorevole soltanto a Xiaomi: “Le forti vendite di Redmi – un sub-brand della società cinese Xiaomi – sui mercati internazionali e l’aggressiva attenzione al canale online hanno portato Xiaomi a realizzare vendite migliori del previsto”.

Samsung, che ha visto diminuire le proprie vendite del 22,7 percento durante il periodo, rimane saldamente al comando della classifica dei venditori, mantenendo la quota di mercato globale del 18,5 percento. Ad inficiare sull’andamento delle vendite, spiegano i ricercatori di Gartner, sarebbe stato anche un “inefficiente canale online”.

Una storia analoga per Huawei, che sebbene occupi la seconda posizione ed impegni il 14,2 percento del mercato, ha registrato un calo del 27 ,3 percento su base annua.

Anshul Gupta, analista senior presso Gartner, ha specificato: “Huawei avrà un anno impegnativo. Ha sviluppato l’ecosistema Huawei Mobile Service ma con la mancanza di app Google popolari e Google Play Store, è improbabile che Huawei attiri nuovi acquirenti di smartphone nei mercati internazionali”.

Capitolo Apple

Sebbene non dipenda dalla Cina, Apple ha visto una contrazione in questo periodo dell’8,2 percento ed un volume totale di vendite di Iphone stimata in 41 milioni di unità, complici la chiusura dei negozi e complicazioni negli approvvigionamenti.

©[Mirko Vitali]/123RF.COM

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here