Amedei Tuscany.

Il nome di Cecilia Tessieri è indissolubilmente legato al cioccolato. Dal 1990 Cecilia è a capo di un’impresa familiare che ha riscosso un successo davvero notevole: la Amedei Tuscany. Con questa piccola azienda di Pontedera (Pisa), il cioccolato italiano ha ottenuto un’altra eccellenza, tanto è vero che Cecilia Tessieri è a tutt’oggi la prima donna ad aver ottenuto il titolo di maître chocolatier. Inoltre, grazie al fatto che la Amedei Tuscany è la prima boutique cioccolatiera italiana ad avere il completo controllo di tutta la catena di produzione (dai semi di cacao fino al prodotto finito), la Academy of Chocolate (vedi approfondimento) di Londra assegna ormai su base annuale alla nostra eccellenza toscana diversi dei suoi premi (tra cui il “The Bean to Bar” che viene assegnato proprio alle cioccolaterie che controllano l’intera catena di produzione). Come se non bastasse, la Amedei Tuscany è un’azienda moderna anche nel fatto che la produzione è tutta ecosostenibile.
Come è nata questa realtà cioccolatiera? Cecilia (e sua madre Ida, che l’aiuta in molti aspetti, tra cui quello del design delle confezioni) ha costruito la Amedei inseguendo la sua passione per il cioccolato e facendone un lavoro a cui, come scrive sul sito dell’azienda, si dedica nella maniera più assoluta. Il nome della cioccolateria di Cecilia nasce dal cognome di sua nonna materna, e dalla traduzione inglese del nome Toscana, a sottolineare le origini familiari e geografiche di questo prodotto di eccellenza. La Amedei, però, resta un’azienda a conduzione familiare, in cui – per caso più che per scelta – le donne rappresentano la maggioranza dei dipendenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here