L’agenzia iraniana Fars fa sapere che le Guardie rivoluzionarie del Paese hanno rivendicato di aver colpito:

“uno dei principali quartier generali dello spionaggio del regime sionista (Mossad) nella regione del Kurdistan iracheno”

e lo hanno distrutto con “missili balistici” su Erbil nel nord dell’Iraq.

Pare che il focus dell’azione fosse:

“il centro per lo sviluppo di operazioni di spionaggio e la pianificazione di azioni terroristiche nella regione e soprattutto nel nostro amato Paese”.

Inoltre fanno sapere che:

“Le operazioni offensive continueranno fino a quando le ultime gocce del sangue dei martiri non saranno vendicate”.
   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here