Google

Una causa legale destinata a dare non pochi grattacapi. Arrivata in questi giorni a Google direttamente dagli USA, è accusata di tener traccia dei dati dei propri utenti anche quando questi usufruiscono della modalità incognito.

La Class Action

Sono cause legali collettive molto “popolari” negli Stati Uniti. Indette da un numero considerevole di cittadini contro aziende o i loro prodotti, questa volta ha coinvolto Google, e più precisamente il suo browser web Google Chrome. Questo consentirebbe di raccogliere dati sugli utenti anche quando questi utilizzano la modalità incognito, che normalmente dovrebbe garantire più privacy. Un giudice, in virtù di ciò, ha stabilito che Google dovrà finire a processo e procedere a un risarcimento danni. L’importo complessivo del risarcimento dovrà essere di almeno 5miliardi di dollari (5mila dollari ad ogni utente interessato nella class action)

Google non ci sta

Va precisato che Google, tramite il suo browser web, rende tale condivisione dei dati totalmente trasparente. Ogni qual volta che con Google Chrome si apre una finestra in incognita, viene mostrato il seguente messaggio:

Ora puoi navigare in privato. Le altre persone che usano questo dispositivo non vedranno le tue attività, ma i download e i preferiti verranno salvati. Chrome non salverà le seguenti informazioni: cronologia di navigazione, cookie e dati dei siti, informazioni inserite nei moduli”.

Soprattutto viene precisato che:

la tua attività potrebbe comunque essere visibile: ai siti web visitati, al tuo datore di lavoro o alla tua scuola, al tuo provider di servizi Internet”.

Forte di questo motivo, la nota società ha fatto sapere che nella causa legale si difenderà con ogni mezzo. L’utilizzo della modalità in incognito, infatti, non nasce per non far raccogliere i dati degli utenti da siti esterni, ma semplicemente per consentire una navigazione che non verrà salvata o archiviata sul dispositivo in uso (PC desktop o smartphone che sia). L’ultima parola, però, spetterà al giudice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here