Facebook

Sono molte le aziende e le multinazionali impegnate a raggiungere importanti obiettivi ambientali e di sostenibilità. Tra queste figura Facebook, che normalmente l’utente immagina come un semplice sito web incorporeo. In realtà, la grande mole di dati e la gestione del sito richiede la presenza di appositi uffici e data center, che l’azienda ha deciso di rendere più ecosostenibili.

Gli obiettivi raggiunti

Nel 2020, Facebook ha comunicato di essere riuscito a ridurre le emissioni di gas serra del 94%, riuscendo a raggiungere l’obiettivo di emissioni nette zero. Con l’acquisto di energia rinnovabile, è anche riuscito a coprire il 100% delle sue operazioni.

Non è però ancora riuscita, ad oggi, ad alimentare l’intera attività ad energia eolica e solare, ma anche qui ci sono importanti novità. Sta attualmente firmando vari contratti per la costruzione di futuri impianti solari ed eolici appunto. Sono 63 i nuovi progetti di energia rinnovabile, specialmente per quanto riguarda le reti elettriche dei data center.

Obiettivi futuri

Tramite queste operazioni, Facebook spera di raggiungere le emissioni nette zero per l’intera catena di approvvigionamento entro il 2030. Per questo motivo, l’azienda ha aggiornato i suoi standard ambientali a cui i fornitori dovranno attenersi. In particolare, Facebook ha deciso che in futuro investirà sulle nuove tecnologie in grado di assorbire l’anidride carbonica nell’aria.

Campagne di sensibilizzazione

La lotta della compagnia contro le fake news e la disinformazione è ormai nota. Meno noto è invece l’impegno contro la disinformazione relativa proprio ai cambiamenti climatici, che possono spingere le persone a prendere sottogamba la situazione ambientale attuale. Per spingere i propri utenti a una maggiore sensibilità, in alcuni Paesi è stato lanciato il “Climate Science Information Center”. Nello specifico, ogni post relativo all’ambiente che compare sulla piattaforma rimanda, con una specifica etichetta, al centro di informazioni ambientali, come già accade in maniera analoga per quanto riguarda i post sui vaccini contro il Covid-19.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here