robot

Tante le novità presentate nella giornata di ieri da Amazon, una a stupito in maniera particolare. Si tratta di Astro, un robot dotato di intelligenza artificiale, tre ruote per muoversi totalmente in autonomia, un braccio periscopico e una telecamera. Vediamo insieme come funziona

Dotato di tutte le funzionalità di Alexa, Astro riserva più di qualche sorpresa. Prima di tutto, presenta uno schermo touch su cui verranno proiettate particolari espressioni visive, per favorire l’empatia con i futuri proprietari. Dotato di una IA capace di processare milioni di calcoli al secondo, mapperà tramite una telecamera incorporata l’ambiente domestico. Tramite questa mappatura sarà in grado di compiere varie azioni, tra cui cercare degli oggetti in giro per l’appartamento e controllare chi entra ed esce dalla casa. Astro potrà essere comandato anche da remoto, grazie appunto alla fotocamera integrata, con cui potremmo controllare a distanza ogni angolo di casa nostra. 

Amazon non ha lasciato da parte il discorso privacy, e per venire incontro ad ogni esigenza ha stabilito che le mappature delle abitazioni e le altre info verranno immagazzinate localmente nel robot, e non sul cloud. In più, potrà essere abbinato solo con un dispositivo alla volta, per impedire eventuali accessi senza autorizzazione. 

Sempre grazie alla sua IA, Astro sarà in grado di riconoscere i volti di chi interagirà con lui, così da differenziare il proprio approccio in caso la richiesta provenga, ad esempio, da un bambino o da un anziano. 

Non mancheranno accessori di terze parti che Astro potrà portare con sé. Il Robot è infatti dotato di un piccolo spazio portaoggetti, in cui è possibile allocare due portabicchieri come mostrato da Amazon. Ma già ci si chiede quali potrebbero essere i futuri accessori. Al momento si sa dolo che, tramite una porta usb-C da 15W, che Astro potrà far funzionare anche accessori come un misuratore della pressione sanguigna, probabilmente prodotto dallo stesso colosso dell’e-commerce. La porta usb-c potrà anche essere utilizzata per caricare altri dispositivi elettronici, come il proprio smartphone. 

Insomma, già solo da queste premesse, Astro sembra pronto a rivoluzionare le nostre vite. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here